Cerca nel blog

venerdì 8 giugno 2012

LUGONES, UOMO AUSTERO E SFORTUNATO

Brano tratto da Converazioni - Jorge Luis Borges, Osvaldo Ferrari - a cura di Francesco Tentori Montalto, Bompiani 2011.

Jorge Luis Borges: “Tutti allora rispettavamo Lugones; tutti non solo lo imitavamo, ma avremmo voluto essere Lugones. Tutti pensavamo – e questo era un errore – che il solo modo di scrivere bene in spagnolo fosse scrivere come Lugones. In seguito ho scoperto che ci sono centinaia di modi di scrivere bene in spagnolo. (…) Ma quando Gonzáles Garaño mi telefonò per dirmi che Lugones s’era ucciso, provai molta pena ma non ne fui sorpreso; mi parve che il suicidio fosse inevitabile per un uomo altero e solitario come Lugones, un uomo che non voleva piegarsi all’amicizia.”


Nessun commento:

Posta un commento